domenica 9 febbraio 2014

In un tempo che non c'è, in dimensioni dove la meraviglia è l'accento posto su ogni più piccola cosa io sono il piccolo principe che con timidezza avanza nel palazzo della bellezza, senza parole, ascoltando il silenzio che ha suoni e voci, camminando lentamente avanzo scorgendo nelle stanze ogni fruscio di luce da raccogliere e portare nel cuore per il prossimo viaggio

Nessun commento:

Posta un commento