martedì 14 settembre 2010

Le acque non sono ancora scese, l'argento della luna, l'atomo della vita vibra potente in me scavando in profondità, purificando le radici al mio possente albero che sotto un uragano dei sensi si piega fino a sfiorare la terra, dove le acque con forza hanno lasciato il segno io li mi ritrovo ad ascoltare ancora la voce del vento


Le acque non sono ancora scese, l'argento della luna, l'atomo della vita vibra potente in me scavando in profondità, purificando le radici al mio possente albero che sotto un uragano dei sensi si piega fino a sfiorare la terra, dove le acque con forza hanno lasciato il segno io li mi ritrovo ad ascoltare ancora la voce del vento